Percorso:

Chi siamo

La Comunità Montana - Associazione dei Comuni "Trasimeno - Medio Tevere" è un Ente Pubblico Locale ed un'Associazione fra i seguenti 13 Enti del territorio:

  • Comune di Castiglione del Lago
  • Comune di Città della Pieve
  • Comune di Collazzone
  • Comune di Corciano
  • Comune di Deruta
  • Comune di Magione
  • Comune di Marsciano
  • Comune di Paciano
  • Comune di Panicale
  • Comune di Passignano sul Trasimeno
  • Comune di Piegaro
  • Comune di Torgiano
  • Comune di Tuoro sul Trasimeno

Per consultare l'elenco delle sedi o per contattare direttamente un ufficio dell'Ente, consultare l'elenco disponibile nel seguente link: Sedi e Contatti telefonici

Da Ente strumentale a Ente associativo - La Comunità Montana “Trasimeno-Medio Tevere” è stata protagonista negli ultimi anni di una profonda trasformazione ed è ormai uno strumento di cui i Comuni possono servirsi per l’organizzazione e la gestione di servizi su scala intercomunale e per i nuovi compiti legati al decentramento. Alle attivita' tradizionali dell’Ente si sono così aggiunte funzioni relative, tra l’altro, al turismo, alla gestione informatizzata del catasto, alla promozione del territorio.

La promozione dello sviluppo sostenibile - L’Ente ha promosso inoltre il progetto Agenda 21 locale. Sei progetti elaborati in quest’ambito (con 181 soggetti privati e 18 enti pubblici), hanno già ottenuto i fondi previsti dalla Regione Umbria. Quattro nella filiera Agroalimentare, due in quella Turismo-Ambiente-Cultura (per investimenti di 7 milioni e 69mila e di 20 milioni e 407mila euro). E’ stato inoltre realizzato un “Manifesto per la qualità ambientale”.

La promozione dell’associazionismo - Ambiziosi i progetti per il futuro, a partire dall’unificazione dei servizi che i Comuni intendono erogare in forma associata.
Prosegue ad esempio la realizzazione di un Sistema informativo territoriale al servizio dei Comuni. In programma, tra l’altro, anche il completamento di investimenti cospicui nel settore vivaistico, nel quale si ritiene strategico un accordo con i florovivaisti umbri per l’attivazione di sinergie tra un nuovo Centro produttivo (da ultimare) e il centro espositivo e di vendita (a Collestrada, nelle vicinanze del capoluogo regionale).
“L’associazionismo che intendiamo realizzare non è però soltanto quello che si attua attraverso la delega di funzioni da parte dei Municipi – precisa il Presidente dell’Ente, Massimo Bianchi -. Forti dei risultati ottenuti, intendiamo fare della Comunità Montana un punto di riferimento dei Comuni perché questi possano sempre più essere protagonisti dello sviluppo sostenibile del territorio. A questo proposito, il ‘Manifesto per la qualità ambientale’ costituisce un forte passo in avanti. E’infatti propedeutico alla certificazione delle attività delle Amministrazioni pubbliche e delle imprese. Queste ultime, chiamate a compiere un salto di qualità, anche culturale, non possono essere lasciate sole. Devono essere aiutate e in alcuni casi anche guidate dai Comuni. In questo quadro, il ruolo di supporto e coordinamento della Comunità Montana potrà continuare ad essere determinante”.

La promozione del territorio - L’impegno crescerà con la valorizzazione delle ricchezze ambientali, storico-culturali ed enogastronomiche locali. In programma una serie di eventi d’area vasta ormai collaudati (come la vetrina di prodotti tipici “Qualità Trasimeno” e rilevanti festival musicali: “Trasimeno blues”, “Soul Christmas” e “Bianco, Rosso e Blues”), che in futuro interesseranno non solo il Trasimeno ma anche la Media Valle del Tevere, e iniziative sulla figura e sull’opera pittorica del Perugino.